F1 Esports Series 2022: falsa partenza per il team Ferrari Velas

News&Stories

In salita la strada per il mondiale 2022

La Redazione26 Sep 2022

Primo round della Formula 1 Esports Series in archivio e prime delusioni per il team Ferrari Velas. Nei primi tre circuiti della stagione – Bahrain, Imola e Silverstone – i tre piloti della Rossa hanno racimolato un totale di diciotto punti, una falsa partenza che pone la squadra al sesto posto della classifica costruttori su dieci scuderie, alle spalle di McLaren, in vetta a quota 86 punti, Red Bull, seconda a 62, Mercedes, terza a 48, Haas e AlphaTauri, rispettivamente a 38 e 21.

Se la strada in ottica mondiale si fa già in salita, la nota lieta è che il Pro Championship 2022 è appena iniziato e i simdriver della Ferrari hanno tempi e modi di capire cosa non è andato per recuperare il terreno perduto. La prima occasione si presenterà il 12, 13 e 14 ottobre, quando si correrà al Red Bull Ring (Austria), a Spa-Francorchamps (Belgio) e al Zandvoort (Olanda). Ma è chiaro che nella prossima tornata di corse le parole d’ordine saranno: vietato sbagliare e scalare la classifica.

Del resto la McLaren è partita a razzo. Merito del suo talentuoso pilota Lucas Blakeley, capace di tagliare il traguardo per primo in Bahrain e Imola e di ottenere un ottimo terzo posto sul tracciato di Silverstone. Buone performance, e soprattutto in crescendo, anche per il danese della Red Bull Frederik Rasmussen, secondo nella classifica piloti dopo l’ottavo posto in Bahrain, il terzo sul circuito di Imola e il primo a Silverstone. Sul terzo gradino del podio troviamo poi Thomas Ronhaar, scuderia Haas, a quota 30 punti.

Passiamo ai piloti Ferrari Velas Esports che, come anticipato, devono risalire la china. L’unico che ha corso i primi tre Gran Premi della stagione è stato Brendon Leigh, ma il due volte campione di F1 Esports Series ha ottenuto solo due settimi posti (dodici punti). Gli altri sei sono venuti dal classe 1999 Fabrizio Donoso Delgado, che ha corso a Silverstone classificandosi nono (due punti) e dall’altro ex campione di categoria David Tonizza, che si è cimentato nel Gran Premio di Imola agguantando l’ottavo posto (quattro punti).

C’è da dire che in questo avvio di F1 Esports Series 2022, il team Ferrari con i suoi tre piloti è riuscito a entrare sempre in zona punti. E volendo vedere il bicchiere ancora mezzo pieno, le gare dei nostri driver sono state, se non brillanti, comunque solide; stesso discorso per la strategia. Ciò che li ha penalizzati è stato piuttosto il passo in qualifica, aspetto su cui, secondo Donoso, occorre concentrarsi durante gli allenamenti: “Se si parte troppo indietro recuperare più di tanto è complicato. Dobbiamo lavorare sulla qualifica e correggere gli errori che ci hanno penalizzato nei primi tre gran premi del primo round”.

D’accordo con Donoso anche David Tonizza: “Ho commesso qualche errore in Q2, cosa che mi ha impedito di accedere in Q3”, e il team principal Marco Matassa: “La prestazione in qualifica ha condizionato il rendimento dei nostri piloti in gara, e questo è certamente l’aspetto da migliorare in vista delle prossime corse. Ciò detto, i giochi sono aperti: Brendon, David e Fabrizio hanno dimostrato di saper recuperare posizioni in gara e portarsi in zona punti”. Non ci resta che attendere i prossimi Gran Premi del campionato di F1 Esports Series 2022 e scoprire se la scuderia Ferrari Velas Esports può ancora competere per i primissimi posti, e magari per la conquista del mondiale.

Scopri anche EA Sports F1 22, il simulatore Codemasters su cui si corre la competizione.