Guida LoL elementare: posizioni in corsia e ruoli campioni

eSports

Il tuo viaggio inizia qui

La Redazione02 May 2022

Dal 2009 a oggi League of Legends è diventato uno dei MOBA più popolari e giocati al mondo. Merito degli sviluppatori, che negli anni hanno plasmato un universo leggendario fatto di storie, personaggi, incantesimi e abilità. Merito inoltre dei giocatori, che hanno accolto lo sforzo creativo di Riot Games con passione ed entusiasmo sempre intatti, e che così hanno fatto rivivere quell’universo leggendario ogni giorno ai quattro angoli del globo. In fondo, su un piano squisitamente meccanico, quel che fa vibrare ovunque il mondo League of Legends è un gesto semplice semplice, compiuto da milioni di utenti, amatoriali e professionisti, in qualsiasi momento della giornata: evocare uno dei circa 160 campioni o champ del gioco e condurlo tra le corsie o lane verso il Nexus nemico. La leggenda ha inizio proprio così, con piccoli e frenetici movimenti delle dita – sulla tastiera, sul mouse – che innescano l’azione dei nostri campioni preferiti nella landa degli evocatori. Ebbene, prima ancora di esplorare le abilità, gli incantesimi e gli oggetti dei tanti campioni evocabili e prima ancora di imparare a potenziarli occorre familiarizzare con le 5 posizioni in corsia che il gioco consente.

A proposito della guida LoL elementare

L’aspetto di League of Legends di cui parleremo nelle prossime righe rientra nella nostra guida LoL elementare pensata per giocatori alle prime armi o in procinto di scaricare il videogame. Se volete masticare concetti ed elementi base LoL e giocare in modo consapevole questa è la pagina che fa per voi. Anzi, prima ancora di proseguire nella lettura, consigliamo di dare un’occhiata a League of Legends, le basi del gioco: guida per principianti, dove partiamo davvero dall’ABC: obiettivo del giocomappaelementi fondamentali e loro funzione (minion, super minion, torri, inibitori, nexus), mostri neutrali. Per ulteriori pagine introduttive al videogame vi suggeriamo di tornare a farci visita periodicamente: il viaggio nel vostro MOBA preferito è appena iniziato!

Immagine-2-1

League of Legends: le posizioni dei campioni in corsia

La ormai celebre Landa degli evocatori è attraversata da tre corsie, dette anche lane: superiore, centrale e inferiore. Precisazione: i giocatori più esperti o i caster che fanno la telecronaca di un match LoL competitivo di solito impiegano l’inglese e parlano di top lanemid lane e bot lane per indicare rispettivamente la corsia superiore, la corsia centrale e la corsia inferiore. Niente paura: cambia la lingua, non la sostanza! Poiché ogni corsia si presta ad alcuni tipi di campioni e ruoli e non ad altri, la prima cosa che un neo-giocatore di LoL potrebbe fare è questa: provarle tutte! In effetti si tratta di un’ottima soluzione per capire dove ci si sente davvero a proprio agio e dove si rende di più per la squadra. E se soddisfiamo queste due condizioni il divertimento – nostro e altrui – è assicurato! Veniamo ora al nocciolo del capitoletto: le tre corsie LoL consentono cinque diverse posizioni di gioco o posizioni in corsia con altrettanti compiti da svolgere, eccole di seguito.

Corsia superiore

champ che agiscono in top lane sono i lottatori solitari della squadra, quelli che più di altri dovranno cavarsela da soli proteggendo la corsia e misurandosi con i campioni più forti della squadra avversaria. Possenti guerrieri come DariusNasus e Garen – tra gli altri – trovano nella corsia superiore il loro habitat naturale e sono indicati per i giocatori che si sentono toplaner.

Giungla

Tra le corsie di LoL c’è una Giungla popolata di mostri. Chi sceglie di giocare in questa zona vive per la caccia e in agguato fra le corsie. Prima di cimentarvi nel ruolo, sappiate che per molti è il più difficile del gioco. Oltre a tenere sempre d’occhio i più importanti mostri della Giungla, un buon jungler deve attaccare il nemico in corsia col tempismo giusto e dare manforte alla propria squadra. Svolgere bene questo ruolo significa perciò essere accorti, pazienti, furtivi e sorprendere l’avversario quando meno se l’aspetta. Nomi papabili per destreggiarsi nella Giungla sono quelli di AmumuMaster YiNunu e Willump

Corsia centrale

È proprio il caso di dirlo: la mid lane è fatta per i giocatori che cercano la gloria! Più grande la ricompensa maggiori i rischi: agire nel cuore della mappa – al centro – vuol dire infliggere seri danni agli avversari ma anche subirne di letali. La corsia centrale è la via più breve per arrivare al Nexus nemico e distruggerlo, ma pullula di minacce di ogni tipo e di un’ampia varietà di campioni – assassini, eroi da mischia, maghi ecc. – in grado di frenare la vostra avanzata con attacchi micidiali. Per vestire i panni del midlaner occorre saper giocare da soli e in squadra, quindi cercare sempre l’opportunità giusta per battere l’avversario. Campioni come YasuoAnnieOrianna e Zed sono tra quelli arruolabili in corsia centrale.

Corsia inferiore

Tenete a mente questo: fra le corsie di League of Legends la bot lane può rivelarsi la più indicata per i neo-giocatori. Le posizioni in corsia sono due e i campioni che le occupano si spalleggiano a vicenda: l’AD Carry e il Supporto. Il primo, noto anche come ADC, colpisce le linee avversarie dalla distanza – con balestre, pistole, archi ecc. – accumulando oro ed esperienza utili a rafforzare la squadra. Perché l’AD Carry svolga il suo ruolo nel migliore dei modi un altro campione, il campione di Supporto, dovrà dargli manforte. In altre parole l’obiettivo del Supporto sarà di proteggere e tenere in vita l’alleato in corsia inferiore, quindi gli preparerà le uccisioni mentre questi sarà impegnato a eliminare il maggior numero possibile di avversari. Che si scelga il primo o il secondo ruolo, sappiate che l’affiatamento tra i due campioni è essenziale e può fare la differenza nelle sorti della partita. Tra gli ADC evocabili in bot lane citiamo EzrealLucian e Jinx; quanto ai campioni di Supporto, ecco qualche nome: NamiNautilusSona e Pyke.