UFL: Sporting Lisbona nuovo partner ufficiale del videogame

eSports

Strikerz Inc. fa sul serio aggiungendo il team portoghese alla lista dei partner

La Redazione02 Nov 2021

Lo Sporting Lisbona diventa partner ufficiale di UFL, il nuovo videogioco di calcio free to play e fair to play che proverà a rosicchiare posizioni di mercato a FIFA e eFootball. Benché il primo gameplay del gioco non sia ancora uscito, e presumibilmente non vedrà la luce almeno fino a inizio 2022, bisogna riconoscere che l’azienda produttrice Strikerz Inc. stia facendo davvero le cose in grande; tra partner ufficiali e ambasciatori del videogame siamo già a quattro contratti depositati: Oleksandr Zinchenko e Roberto Firmino gli ambasciatori, West Ham e ora Sporting Lisbona i partner.
A questo punto la curiosità dei videogiocatori di tutto il globo cresce, e con la curiosità cresce anche l’aspettativa di ritrovarsi fra le mani un gioco di calcio che possa davvero competere con FIFA e eFootball (ex PES). Per il momento sbilanciarsi sulle prestazioni che UFL saprà garantire nel prossimo futuro è chiaramente impossibile. Tuttavia, le prime mosse commerciali e di marketing della società – il quartier generale di Strikerz Inc. si trova a Minsk (Bielorussia), la residenza fiscale è a Cipro, le altre sedi operative sono dislocate in Ucraina e Lituania – nonché l’impiego del motore grafico Unreal Engine di Epic Games, lasciano ben sperare tutti gli appassionati e i gamer di calcio virtuale. Aspettando il rilascio di UFL, diamo perciò un’occhiata all’annuncio social dello Sporting Lisbona: i Leoni portoghesi, 19 volte campioni di Portogallo, hanno comunicato la chiusura dell’accordo con Strikerz via Twitter.