Calciomercato: Inter caccia al terzino, Messias e Simy pronti ad una nuova avventura

Che Fatica la Vita da Bomber

Euro 2020 lascia spazio al calciomercato e l’estate torna subito ad infiammarsi. Dal futuro sulla fascia all’idea per l’attacco

Da CFVB15 Jul 2021

Chi sostituirà Hakimi? 3 uomini e una maglia

Una sola stagione con la maglia nerazzurra, un solo anno per raddoppiare il valore del suo cartellino. Dal passaggio di Hakimi al PSG, l’Inter ha visto entrare nelle sue casse 60 milioni subito, 8 di bonus facilmente raggiungibili e 3 legati a traguardi più difficili da oltrepassare. La Beneamata, che aveva acquistato il giocatore di origine marocchina dal Real Madrid per una cifra pari a 32 milioni di euro, si è assicurata così una plusvalenza di 27,6 milioni. Un bel colpo se consideriamo il breve periodo di permanenza, ma che oggi lascia sulla fascia un buco importante da colmare. 3 nomi per il ruolo di esterno basso di destra e tre nomi per quello della corsia opposta. Partiamo dal vice Hakimi e dai tre giocatori sul taccuino di Ausilio.

Denzel Dumfries, il nome più caldo

Denzel Dumfries è in pole per trovare presto casa nella Milano di fede nerazzurra. L’esterno del PSV classe ’96 è, secondo quanto riportato da alcuni giornali molto vicini alla società, il giocatore ideale. All’Europeo ha sorpreso tutti e in questo mercato anche il prezzo del suo talento potrebbe bissare. 25 milioni di euro, questa la cifra chiesta dal club olandese per iniziare a sedersi al tavolo delle trattative.


Zappacosta e Bellerin, le alternative

Al secondo posto c’è un italiano che in questa stagione con la maglia del Grifone ha fatto la differenza, Davide Zappacosta. Il giocatore è del Chelsea, ma il club inglese potrebbe valutare anche altri tipi di operazioni oltre all’acquisto totale del cartellino. Altro nome caldo e con ottima esperienza è il laterale dell’Arsenal Bellerin, già accostato alla società nerazzurra nella finestra di mercato invernale.


Per la fascia destra tre idee per cambiare

La palla della finanza passa con un cambio gioco orizzontale da destra a sinistra e anche qui Inzaghi sembra aver richiesto l'intervento degli uomini di mercato. 3 uomini e una maglia, 3 giocatori pronti a dare nuova energia alla manovra dell’Inter. Il Chelsea rimane la squadra più seguita dal serpente e sono due gli esteri made in London

L’Inter prova a pescare dal Chelsea. Pronto anche un piano B

Marcos Alonso è al momento quello più seguito. L’ex Fiorentina potrebbe rappresentare il mix giusto per le idee tattiche del nuovo allenatore, potenza e tecnica, ma anche una buona lucidità in fase difensiva. L’alternativa potrebbe essere Emerson Palmieri, che, dopo l’infortunio di Spinazzola, ha saputo mettere fin da subito in luce le sue qualità. Altro giocatore già pronto e con la giusta esperienza europea per fare la differenza. Patrick van Aanholt, ultima spiaggia sia per operazione che per caratteristiche tecniche. Il giocatore svincolato dal Crystal Palace potrebbe rappresentare il piano B da provare a fine mercato. Inter: lavori in corso per le corsie.


Messias e Simy pronti a rimAnere

La coppia offensiva del Crotone che ha fatto impazzire il mondo del Fantacalcio, torna di moda per la Serie A.
Simy con 20 gol in stagione è stato il “bug” per eccellenza del reparto offensivo, un giocatore in grado di trasformare ogni pallone in oro. Un attaccante così non può rimanere in Serie B. Dall’altra parte la storia pazzesca di Messias, che, dall’Eccellenza alla Serie Regina, ha superato le leghe come avversari di terza categoria. Il numero 30 del Crotone con 9 gol e 3 assist è stato il protagonista indiscusso di quel calcio romantico sempre più offuscato.


Tanti club pronti a fare follie.

La Fiorentina sembra essere il club più interessato alle prestazioni di entrambi, ma la cifra rimane ancora l’ostacolo più alto che divide l’interesse dalla trattativa vera e propria. Il Crotone valuta l’intera operazione tra i 20 e i 25 milioni di euro, ma la Viola potrebbe non muoversi dai 15 milioni. Attenzione però, perché sul tandem calabrese ci sono altri occhietti.
Il Torino non molla Messias e gli 8 milioni offerti più il cartellino Djidji potrebbero convincere i rossoblù. Dall’altra Simy potrebbe andare a vestire la maglia dell’Udinese. Il mercato è ancora lungo, ma i giusti presupposti sembrano esserci tutti. Chi vivrà vedrà.