La serie A agli Europei: i giocatori più rappresentativi e le loro squadre

News

Con l'Europeo i giocatori stranieri di Serie A tornano in patria pronti a sfidare i propri compagni azzurri

La Redazione26 May 2021

Quali se non i tornei internazionali come Europei e Mondiali raggruppano in un’unica competizione i migliori giocatori sparsi per il mondo, nonostante la maggior parte giochino in squadre e in campionati diversi. Una volta iniziati i Mondiali o, come in questo caso, gli Europei, l'amor di patria ha il sopravvento e ci si ritrova in squadra con i propri connazionali. 

Punto chiave di questo articolo sarà analizzare in che nazionale e dove giocano i migliori giocatori che disputeranno gli Europei 2020, del nostro campionato. Quindi senza perdere altro tempo, ecco un elenco completo dei Big e delle loro rispettive squadre e nazionali.

Danimarca: Christian Eriksen

Uno dei migliori centrocampisti in circolazione (classe ’92), Eriksen è il pilastro centrale della Danimarca. Con un passato alle spalle nella Premier League col Tottenham, venne acquistato nel gennaio del 2020 dall’Inter e, nonostante i primi tempi bui con poche presenze e minuti giocati, ora ne gestisce il centrocampo da protagonista e vero punto di riferimento della squadra. Team con cui è riuscito nella stagione 2020/2021 ad ottenere il suo primo scudetto italiano, totalizzando fino alla penultima giornata 88 punti.


Belgio: Lukaku e Nainggolan

Cambia la nazionale, ma la squadra rimane la stessa: Romelu Lukaku non solo è il bomber della nazionale belga, ma, insieme ad Eriksen ha fatto faville con l’Inter in Serie A . Storia pressoché identica a quella del compagno danese. Lukaku arriva nel 2019 all’Inter dopo un passato in Premier League, e in due anni è riuscito a diventare il leader della squadra nerazzurra. Nota di merito anche per Radja Nainggolan, detto il “Ninja”, che milita nel Cagliari. Stagione deludente per i sardi, che sono più vicini alla zona retrocessione che non quella europea.


Italia: Gianluigi Donnarumma

Colui che è stato nominato come l’erede di Buffon, Gigio Donnarumma, nonostante la sua giovane età, si è sempre dimostrato una sicurezza tra i pali, tanto da esordire con il Milan, squadra dove gioca attualmente, nel 2015 a soli 16 anni! Un anno dopo entrerà a gamba tesa nella Nazionale, dopo aver trascorso molti anni nelle Nazionali Under 15 e Under 17. Ora con il suo Milan, dopo una lunga battaglia per lo scudetto, vinta dai cugini, si è giocato il tutto per tutto nell’ultima gara contro l’Atalanta per il secondo posto, che ha significato il ritorno in Champions League dopo diversi anni di attesa. Adesso però il suo futuro è tutto da scrivere..


Portogallo: Cristiano Ronaldo

Quando si parla di talenti, non si può non citare CR7, uno dei giocatori più forti di questo decennio e che insieme a Messi hanno regalato momenti di calcio e di sport ineguagliabili. Acquistato nel 2018 per la “modica” cifra di 100 milioni di euro dalla Juventus, uno degli affari più onerosi della storia della Serie A, Ronaldo ha portato il suo talento e la sua grinta anche nel nostro campionato, totalizzando 81 reti in sole 97 partite. Juventus che ora, come il Milan, si gioca il tutto per tutto per potersi qualificare almeno al terzo posto, essendo ora al quinto a 75 punti. Oltre che leader della Juventus, è anche capitano della sua nazionale: il Portogallo. Nazionale con la quale nella scorsa edizione degli Europei è riuscito ad ottenere l’inaspettata medaglia d’oro.