Almanacco del giorno: 31 gennaio 1965 Cagliari batte Juve per la prima volta!

Cagliari

In un’apparente tranquilla domenica di 56 anni fa Rombo di Tuono faceva vibrare i cieli della Sardegna...

La Redazione13 Mar 2021

Cagliari-Juventus è da sempre fonte di grandi emozioni: questa partita ha storicamente regalato sorprese inaspettate per i rossoblù, come scoprirai nei prossimi paragrafi...

Flashback alla stagione calcistica 1964-65 e a quel gol fragoroso di Gigi

Facciamo un rewind temporale: siamo nel pieno della stagione 1964-65, la prima dei rossoblù nella massima serie, seconda giornata del girone di ritorno svoltasi nell’ultimo weekend di gennaio. Il Cagliari, che aveva concluso il girone di andata con un magro bottino da soli 10 punti e appena una vittoria, ospita i bianconeri forti di 31 punti e 8 successi. Il match dell’andata era finito con uno scialbo 0-0. Allo Stadio Amsicora, però, in quella domenica pomeriggio si assiste all’impensabile. Un Cagliari molto propositivo mette spesso e volentieri in difficoltà i bianconeri, fino al momento in cui, al 50’, Gigi Riva – leggenda del club sardo e del calcio italiano con la vittoria degli Europei ’68 e la finale mondiale del ’70 - riceva la palla in verticale e batte (di destro!) Roberto Anzolin, con la palla che si insacca a fil di palo. Qui si vide tutta la freddezza e la prolificità di “Rombo di Tuono”, che darà la svolta alla stagione del Cagliari fino ad arrampicarsi al sesto posto, frutto di 34 punti e 13 vittorie.

La storia delle sfide tra Cagliari e Juventus: “Vecchia Signora” spesso felice, ma occhio alle sorprese…

Domenica 14 marzo alle 18, alla Sardegna Arena, si gioca la gara di ritorno di questo campionato 2020-21. Lo storico tra le due squadre ci racconta di un prevedibile dominio bianconero, ma esistono diverse eccezioni che brillano nella centenaria leggenda rossoblù. L’ultima sfida, per esempio, è finita col 2-0 sardo firmato da Gagliano e Simeone il 29 luglio 2020. Match importantissimo per entrambe, con il Cagliari che continua la sua marcia di inseguimento della salvezza, dopo i 7 punti in 3 partite della gestione Semplici; i bianconeri, invece, non possono più sbagliare se vogliono cullare sogni Scudetto, sempre aggrappati a quel Cristiano Ronaldo che ha deciso gli ultimi confronti diretti con gli isolani. Il pronostico dice Juventus, ma l’imprevedibilità del calcio e di una stagione anomala come quella in corso garantisce spettacolo e, chissà, magari una nuova impresa del Cagliari. Oggi come ai tempi di Gigi Riva, ma anche nei decenni successivi contrassegnati dalle imprese di Gigi Piras, Oliveira e Zola che hanno fatto andare in visibilio il popolo rossoblù.