EA Sports FIFA 23: squadre serie A e grafica in stile TV

eSportsNews

Scopri il nuovo pack grafico di FIFA 23

La Redazione10 Aug 2022

La marcia di avvicinamento al rilascio di EA Sports FIFA 23 procede a suon di novità succulente, specie per gli occhi degli utenti: la grafica del videogame risulta sempre più televisiva e, nelle intenzioni degli sviluppatori, giocare a FIFA dovrebbe essere grossomodo come assistere a una partita di calcio in TV. Ma prima di vedere il dettaglio iper-realistico del prato, le nuove reti 3D e i miglioramenti al pubblico sugli spalti, vediamo quali squadre di serie A godranno o meno della licenza su FIFA 23.

Squadre Serie A su EA Sports FIFA 23

Le squadre di Serie A utilizzabili nel gioco calcio EA sono venti, ma non tutte hanno le licenze ufficiali relative al logo, al kit e allo stadio. Tra le grandi novità della nuova stagione calcistica virtuale c’è il rientro della Juventus: dopo aver chiuso la partnership con Konami, i bianconeri tornano su FIFA non più come Piemonte Calcio bensì come Juventus. Atalanta, Lazio e Roma sono invece senza licenza ufficiale e si chiameranno rispettivamente Bergamo Calcio, Latium e Roma FC. Stesso discorso per il Napoli di Aurelio De Laurentiis che dal 2022/23 passa a eFootball (ex PES) e su FIFA si presenterà con altro nome.

  • Atalanta (Bergamo Calcio)
  • Bologna
  • Cremonese
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio (Latium)
  • Lecce
  • Milan
  • Monza
  • Napoli
  • Roma (Roma FC)
  • Salernitana
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Spezia
  • Torino
  • Udinese
  • Verona

L’esperienza visiva next-gen di FIFA 23

Grazie al video ufficiale di presentazione abbiamo scoperto che la versione 2023 di FIFA è cross play, ha nuovi contenuti come il calcio femminile e sfrutta l’Hypermotion 2, una tecnologia che dona maggiore naturalezza e fluidità ai movimenti dei calciatori. Ulteriori novità e implementazioni riguardano il modo in cui si vede una partita nel mentre la si gioca, un “modo” che vuole avvicinarsi alla resa televisiva delle sfide di calcio cui assistiamo proprio in TV nelle vesti di spettatori. Ebbene, qui di seguito segnaliamo gli espedienti tecnici introdotti da Electronic Arts per consentire ai giocatori di FIFA 23 un’esperienza visiva next-gen.

Manto erboso e reti 3D del campo di calcio

Tra le migliorie che saltano subito all’occhio il manto erboso del campo di calcio ha un posto d’onore. Con FIFA 23 il rettangolo verde è più verde che mai e meno uniforme. È possibile distinguere i singoli fili d’erba che lo compongono e apprezzare come il suo stato degradi nel corso della partita. Il campo di calcio FIFA 23 ha perciò una funzione narrativa, è chiamato a raccontare l’evoluzione della sfida memorizzando su di sé i segni lasciati dai calciatori.

Immagine-2

Scivolate sulle ginocchia, eventuali scontri di gioco che lo danneggiano, l’usura dovuta al passaggio degli atleti sono ben visibili fino al triplice fischio dell’arbitro. Ciò dovrebbe aumentare il tasso di immersione nel gioco proprio in virtù di una realtà dinamica e in costante cambiamento. Il realismo estremo del prato si accompagna alle nuove reti delle porte che sono tridimensionali (prospettiva 3D), più solide e resistenti all’impatto con il pallone, e quindi anche più credibili e tese (come fossero vere) nel rigonfiamento successivo al gol.

Immagine-3

Tifosi sugli spalti e Replay intelligenti

Le migliorie alla grafica in stile TV riguardano anche i tifosi sugli spalti. Con FIFA 23 la cornice di pubblico non è un mero dettaglio ma parte integrante dello spettacolo del match. Ciò si traduce in movimenti individuali come lo sventolio della bandiera da parte del singolo tifoso e in movimenti collettivi come quelli dei gruppi di supporter che seguono la partita intonando cori – circa cinquecento – e allestendo coreografie originali.

Chiudiamo questa panoramica di novità FIFA 23 sul piano grafico con i Replay intelligenti o Replay AR Hypermotion 2. Anche qui l’aspetto valorizzato da EA Sports non è il gioco in sé ma il modo in cui si rivedono i momenti salienti della partita. La nuova tecnologia fornisce inquadrature più televisive e coinvolgenti rispetto al passato, e ciò grazie a zoomate e ralenti che danno risalto visivo al gesto tecnico del calciatore e a informazioni pertinenti quali lo stacco da terra in caso di colpo di testa o la velocità di un tiro in caso di botta da fuori area.